Testimonial

Vi presentiamo i testimonial d’eccezione dell’evento
#Giovani #LiberiDiAmare – Una gara di idee: voce alle donne


Giovanna Nina Palmieri
Giovanna Nina Palmieri: Abruzzese, anzi Marsicana, come ama sottolineare è giornalista professionista, autrice e conduttrice tv. Durante gli studi universitari collabora con diverse testate giornalistiche e radiofoniche. Arriva alla tv grazie a uno stage, seguito da una piccola collaborazione, presso la redazione di BluNotte Misteri Italiani che è un po’ anche la realizzazione di un sogno: dice sempre, ancora oggi, che da grande avrebbe voluto essere Carlo Lucarelli. In seguito firma come giornalista dei servizi per Ballarò, come autore/filmaker le tre edizioni di Invisibili-programma sui senzatetto condotto da Marco Berry- e nel frattempo inizia l’avventura dei Viaggi di Nina, docusoap in 5 edizioni dedicata alle donne interamente fatta da lei. Nei Viaggi, racconta storie di donne molto diverse tra loro: donne lesbiche, donne soldato, donne che hanno scelto di fare le escort, donne 40enni alle prese con una nuova vita da single. Gira, scrive, è la voce narrante ma, per scelta, non appare mai in video. Nel frattempo realizza servizi per Speciale Tg1 e per Le Iene, sempre senza andare mai in video. A fine 2010 un suo caro amico autore la convince che è arrivato il momento di metterci la faccia e le chiede di fare il provino per Sex education show. Nina, che in quel momento è alle prese con la pubblicazione del suo libro Ragazze che amano ragazze, edito da Mondadori, accetta la sfida anche se in fondo al suo cuore spera che le dicano: “Come conduttrice non ti vogliamo, ma sei la benvenuta nel team di autori”. Per fortuna non va come spera e, ad oggi, ha condotto 20 puntate del programma che parla di sesso con gli italiani e attraverso gli italiani senza moralismi e ipocrisie. Nina non è per niente pentita di aver fatto quel provino… Dallo scorso anno fa anche parte del team delle Iene.
SITOFACEBOOKLINKEDIN
Marinella Zetti
Marinella Zetti
Marinella Zetti: nasce a Milano dove vive attualmente.
Giornalista, da sempre impegnata nella lotta per i diritti civili e grande appassionata di tecnologia. Ha lottato affinché anche in Italia ci fosse una corretta informazione sui metodi contraccettivi. Per quasi un decennio è stata volontaria dell’Asa -Associazione Solidarietà Aids- di Milano. Sul fronte Lgbtqi ha iniziato con il Fuori -Fronte Unitario Omosessuale Italiano- e successivamente non si è mai stancata di combattere per i diritti della persona.
Le sue battaglie sono sempre state contraddistinte dalla nonviolenza, infatti, è convinta che la violenza generi sempre e solo altra violenza.
È stata la prima donna italiana Direttore Editoriale con la responsabilità di 12 testate. Ha collaborato per oltre 15 anni con Il Sole 24 Ore e con le principali riviste di Ict -Information&Communication Technology italiane.
Nel 2004, con Flaminia Paolucci Mancinelli, sua compagna da oltre 16 anni, ha dato vita alla rivista online Leggereonline.com e successivamente a PianetaQueer.it e all’associazione culturale no-profit Il Nido della Fenice.
Recentemente, con Flaminia Paolucci Mancinelli, ha pubblicato Imparare l’e-book, un piccolo manuale per aiutare chi muove i primi passi nel complesso mondo dell’editoria digitale.
Attualmente, oltre a sviluppare progetti culturali per Leggereonline e PianetaQueer, collabora con L’Indro, Agoravox ed è blogger de Il Fatto Quotidiano.
SITOFACEBOOK –  TWITTER
Anomima Armonisti
Anonima Armonisti
Anonima Armonisti: nata nel 2003, l’Anonima Armonisti è un gruppo vocale “a cappella”, che si basa sul canto armonizzato a più voci, privo di accompagnamento strumentale. La band, composta da sei cantanti e un beatboxer, crea da sé gli arrangiamenti dei brani, alla ricerca di un uso più ampio possibile di voci soliste che affrontano registri e colori differenti. Il repertorio del gruppo, che ha all’attivo 3 album, 4 videoclip e centinaia di concerti in giro per l’Italia, comprende successi del passato e del presente e brani originali e spazia tra i generi più disparati.
Nel corso di dieci intensi anni di attività, apparizioni televisive (Raiuno, Canale 5, La7 e Sky) e partecipazioni a trasmissioni radiofoniche (Radio1 e Radio2, Radio Rock, Radio Popolare) hanno corredato una costante presenza sui maggiori palchi italiani, tra locali, festival ed eventi esclusivi e di beneficenza.
Attraverso un’alchimia fatta di musica originale e spirito goliardico e ironico, l’Anonima Armonisti inserisce l’esecuzione musicale in una vera e propria performance di intrattenimento in cui il pubblico è il vero protagonista.
SITOFACEBOOK YOUTUBETWITTERFLICKR
Luigia Tauro
Luigia Tauro
Luigia Tauro: pugliese, trapiantata in Toscana, lavora da più di 30 anni nel campo dell’Information & Communication Technology, con esperienze significative come direttore Ricerca e Sviluppo per la Olivetti negli anni ’90 e direttore IT Governance per un grande gruppo bancario italiano negli anni 2000. Nel 2009 è stata l’unica presidente donna della comunità italiana dei Chief Information Officer. Dal 2014 ha avviato, per la Scuola di Alta Formazione CETIF Academy della Università Cattolica di Milano, un’esperienza di docenza sul tema dell’IT Strategy & Innovation for Finance.
Ex paziente oncologica, a metà del 2013 si è presa un anno di pausa dal lavoro, e si è occupata attivamente di fundraising per una organizzazione nonprofit del territorio senese e di associazionismo attivo in favore delle donne operate di tumore al seno. Nello stesso anno ha sviluppato la propria presenza sui social media, fra l’altro ideando e curando una rivista su Flipboard, dal titolo “Women! dalla parte delle donne” che ha già superato i 10.000 lettori. Terminato il sabbatico, ha deciso di continuare con passione l’impegno volontario nel terzo settore e nel welfare ed è stata nominata nel Consiglio di Amministrazione dell’Azienda Pubblica Servizi alla Persona Città di Siena.
SITOFACEBOOKTWITTERFLIPBOARD
Antonia Monopoli
Antonia Monopoli
Antonia Monopoli: Neo Donna Transgender pugliese, nata a Bisceglie provincia di BAT, nel 94 si trasferisce a Milano per intraprendere quello che si dice in ambito medico scientifico viene definito percorso di transizione, adeguamento di genere; Responsabile dello Sportello Trans di ALA Milano Onlus; milita e lotta attivamente contro la discriminazione e la transfobia esponendosi sempre in prima linea. Peer Educator per ALA Milano Onlus nel progetto Via del Campo sulla prostituzione Femminile, Maschile e Transgender. Fa parte del Coordinamento Arcobaleno di Milano e provincia. Fa parte del Coordinamento Nazionale Trans Sylvia Rivera. Ha contribuito alla realizzazione di tre documentari sulla realtà trans tra cui: “Crisalidi 5 racconti di vita trans” di Federico Tinelli; “O sei uomo o sei donna.. chiaro?!” di Enrico Vanni; “Antonia” di Dimitri Singenberger; ha contribuito alla realizzazione di due libri di cui “Diurna” Monica Romano e di “Le cose cambiano” Isbn Edizioni Corriere della Sera; è attrice presso la compagnia teatrale ATOPOS per lo spettacolo Variabili Umane. Da sempre coltiva la passione e lo studio per le discipline esoteriche.
SITOFACEBOOK
Barbara Eramo
Barbara Eramo
Barbara Eramo: cantante e autrice nata a Taranto ma residente da diversi anni a Roma. Negli anni ’90 collabora con Claudio Passavanti nel duo Eramo & Passavanti ( prodotto con Bungaro) con il quale vince il premio della critica nella sezione giovani del Festival di Sanremo ’98 e il “Premio Volare” per la migliore performance del festival assegnato da Michael Nyman, presidente della giuria. In seguito esce l’album “Oro e Ruggine”. Collabora con Luis Bacalov nel film “Milonga”, con Rocco De Rosa e inizia una collaborazione come interprete e coautrice con Pivio ed Aldo De Scalzi, per colonne sonore per il cinema e la televisione. Con Piccola Banda Ikona realizza i cd “Folkpolitik” e “Marea cu sarea” ed effettua tournèe in Italia e all’estero, prendendo parte anche agli spettacoli teatrali “Il dolce canto degli dei” con Giancarlo Giannini e “Iliade l’aspra contesa” di Piero Maccarinelli con Massimo Popolizio e Manuela Mandracchia. Sempre in teatro canta nel “Satyricon” di Renato Giordano con Giorgio Albertazzi e Michele Placido, e scrive le musiche insieme a Laura Inserra per lo spettacolo di danza “Uzume” di Mariagrazia Sarandrea. E’ solista nei concerti sinfonici di Nicola Piovani. Nel 2008 è uscito il suo album solista “In Trasparenza” e nel 2014 “Emily” , un concept di brani da lei composti su poesie di Emily Dickinson.
SITOFACEBOOK YOUTUBETWITTERGOOGLE PLUS
Marco Rossi
Marco Rossi
Marco Rossi: Marco Rossi, nato a Pavia nel 1965, si è laureato in Medicina e Chirurgia nel 1989 e specializzato in Psichiatria nel 1993 presso l’Università degli Studi di Pavia. È sessuologo clinico dal 1995 specializzandosi presso il C.I.S. È presidente della Società Italiana di Sessuologia ed Educazione Sessuale. È responsabile della Sezione di Sessuologia della S.I.M.P. Società Italiana di Medicina Psicosomatica. Oltre a svolgere la sua attività di psichiatra, psicoterapeuta e sessuologo, ha un’intensa attività mediatica. Ricordato spesso dal pubblico per avere partecipato a “Loveline” di MTV dalla prima edizione del 2001 per 6 stagioni, ha partecipato a numerose trasmissioni televisive, fra le principali ricordiamo “Buona Domenica”, “Maurizio Costanzo Show”, “Pomeriggio 5” di Canale 5, e alla trasmissione di RAI 2 “Italia sul Due”. Per la radio ha condotto con Anna Mirabile una trasmissione radiofonica su Radio Rai 2 “Eros e Sentimenti” oltre che partecipare come esperto in sessuologia a numerosi programmi radiofonici. Attualmente è on air su M2O in “A qualcuno Piace Presto” e su Run Radio. Per la carta stampata collabora a varie riviste tra cui il Settimanale DI PIU’ ( Cairo Editore) e Riza Psicosomatica. Ha creato a Milano il Centro di Medicina Sessuale.
SITOFACEBOOKTWITTER
Laura Preite
Laura Preite
Laura Preite: Da oltre tre anni scrive per la Stampa di donne. Ha scritto di violenza e femminicidio, ma le piacciono di più le storie di successo e rinascita. Sul blog ‘Una stanza tutta per sé’ racconta pezzetti della sua vita, continuando però a preferire ciò che accade attorno a sé a ciò che vive in prima persona. Da due anni, lavora all’agenzia di stampa Public Policy dove si è occupata di seguire le questioni femminili su cui il Parlamento ha legiferato negli ultimi anni, dal decreto sul Femminicidio alla legge sul cognome materno. Laureata a Milano in Scienze Politiche con una tesi sul Multiculturalismo e i diritti delle donne immigrate nelle società liberali, ha studiato in Norvegia e Olanda e si è stabilita per un periodo in Danimarca. Ha collaborato con le testate specialistiche del retail e della ristorazione del Sole 24 Ore e con l’edizione Nord Ovest del quotidiano. Il video giornalismo e la tv sono una delle sue passioni e per questo nel 2010 si è trasferita a Roma. Nel 2011 ha realizzato per La Stampa una serie web dal titolo ‘Conciliare lavoro e famiglia? La sfida quasi impossibile’, in cui racconta attraverso cinque storie le difficoltà dell’essere madre e lavoratrice.
SITOFACEBOOKTWITTER