L’impegno e le attività passate

Numerose sono state le battaglie condotte dall’AIED negli anni per il riconoscimento e la difesa di importanti diritti civili, quali il divorzio, l’aborto, la legge sulla violenza sessuale, ecc.

Qui di seguito le principali iniziative di interesse nazionale, che testimoniano  il forte contributo che l’AIED ha dato al Paese nel campo politico, scientifico, culturale e sociale durante gli anni, e che tuttora continua a dare.


Ricerche


  • Il comportamento etico-religioso degli italiani di fronte alla contraccezione
  • Il maschio degli anni ’80
  • Gli adolescenti, oggi – Contraccezione ed aborto clandestino a Napoli
  • L’inseminazione artificiale eterologa: aspetti psicologici e sociali
  • L’interruzione volontaria della gravidanza delle adolescenti
  • Aborto legale e clandestino in Italia
  • Prevenzione e aborto nel Meridione d’ltalia. 10 anni di legge 194
  • L’immagine della donna, oggi
  • Pratica e diffusione della “pillola del giorno dopo” tra le adolescenti
  • L’inseminazione artificiale eterologa: aspetti psicologici e sociali
  • Indagine conoscitiva sull’insegnamento dell’educazione sessuale nelle scuole
  • Il sesso a scuola – rapporto AIED
  • Studio pilota per una verifica dei corsi di educazione sessuale nelle scuole svolti dall’AIED
  • Adolescenti maschi e adolescenti femmine di fronte al sesso (bilancio di un anno di corsi di educazione sessuale nelle scuole e della distribuzione del “Sessidiario”)
  • La pillola del giorno dopo in Italia

Convegni


  • Attuali tendenze demografiche in Italia: cause, effetti, implicazioni per l’azione pubblica
  • Per una nascita senza violenza
  • Gravidanza, parto, relazione madre-neonato
  • La contraccezione oggi in Italia: realtà sociale e dimensione etico-religiosa
  • Il contributo della scienza e quello dell’informazione nella lotta all’AIDS
  • Il maschio degli anni ’80. Quale identità?
  • Gli adolescenti, oggi
  • La sindrome premestruale tra scienza e cultura
  • Contraccezione no, aborto sì. Perché fa paura la prevenzione in Italia
  • La fecondazione artificiale nella realtà sociale e culturale italiana
  • Il calo demografico in Italia. Quali politiche?
  • Situazione attuale della sterilizzazione volontaria in Italia
  • Prevenzione e aborto in Italia
  • Gli adolescenti oggi: la fatica di crescere
  • L’immagine della donna nella civiltà delle immagini
  • Adolescenza, l’avventura di crescere
  • Siamo troppi o siamo pochi? il dibattito sul calo delle nascite in Italia
  • Nuovi orizzonti in tema di infertilità umana
  • L’avventura di nascere
  • La procreazione assistita tra ordine e disordine
  • Libertà e responsabilità nella procreazione assistita
  • “Assegnazione del Premio Giuseppina Teodori”
  • Approccio interdisciplinare ai problemi emergenti di patologia vulvare
  • La contraccezione maschile e la contraccezione d’emergenza in Italia
  • La menopausa: dal soma alla psiche
  • La pillola del giorno dopo: disinformazione e informazione
  • La contraccezione degli anni 2000: aspetti giuridici e sociali, implicazioni bioetiche, attualità scientifiche, “Assegnazione del premio Giuseppina Teodori” 3ª edizione Stato laicità e diritti individuali

Attività Di Aggiornamento Professionale, Corsi E Seminari


  • Corsi teorico-pratici sull’applicazione e l’uso del diaframma
  • Corsi di preparazione al parto (per gestanti e per operatori socio-sanitari)
  • Seminari nazionali di aggiornamento per operatori di consultorio familiare su “Contraccezione, sessualità, maternità e aborto”
  • Corso superiore biennale per educatori sessuali e consulenti sessuali
  • Corsi di informazione contraccettiva e di educazione sessuale nelle scuole
  • Incontri su problemi legali (diritto di famiglia, divorzio, adozioni, ecc.)
  • Corsi teorico-pratici di aggiornamento per medici ginecologi dei paesi dell’Est europeo su contraccezione sterilità, sessualità, maternità ed aborto. Conoscendo la limitata diffusione dei metodi contraccettivi nell’Est Europeo, dove è assai scarsa la prevenzione degli aborti e gravi sono le conseguenze per la salute delle donne, l’AIED ha istituito negli anni 1990-1991-1992 delle borse di studio per ginecologi della Romania, Bulgaria, Cecoslovacchia, Russia, Polonia e Albania. I corsi si sono svolti a Roma e sono stati seguiti da numerosi medici con molto interesse.
  • Corsi per insegnanti e genitori “Conoscere gli adolescenti”
  • Seminario su “Menopausa: aspetti antropologici, psicologici e medici”
  • Corsi di aggiornamento e qualificazione per operatori di consultorio
  • Convegni nazionali per gli operatori AIED su:
  1. “Servizi ed attività dei consultori AIED”
  2. “L’adolescenza”
  3. “La consulenza”
  4. “La menopausa”
  5. “L’educazione sessuale”
  6. “La contraccezione”
  7. “Sessualità e paura in tempi di AIDS”
  8. “L’educazione sessuale nella scuola”
  9. “Nuove frontiere della sessualità”
  10. Corsi di formazione per operatori AIED “Educare alla sessualità”, (1° livello e 2° livello)
  • Convegno su: “Disagio e malessere nelle sindromi dolorose nell’area vulvare e del pavimento pelvico”

Iniziative Di Interesse Sociale E Politico


  • Ricorso al Giurì di Autodisciplina Pubblicitaria nei confronti della pubblicità “Intima di Karinzia” e del “VALEROMILL” (1987/88). In entrambi i casi, a seguito dell’azione dell’AIED, la pubblicità è stata modificata, in quanto riconosciuta offensiva dell’immagine della donna.
  • Denuncia al Giurì di Autodisciplina Pubblicitaria per lo spot televisivo sul profilattico “Control”, perché reclamizzato come “il metodo contraccettivo più sicuro”. Anche in questo caso la pubblicità è stata modificata.
  • Inseminazione artificiale e banche del seme. L’AIED si è occupata fin dal 1981 di questo tema, avviando da sola una nutrita serie di denunce per la mancanza di una qualsiasi disciplina dell’inseminazione artificiale, e contro il proliferare della banche del seme selvagge. Proprio per l’azione dell’AIED, nel novembre 1984 I’allora Ministro della Sanità, Costante Degan, nominò un’apposita Commissione (denominata “Commissione Santosuosso”, dal nome del suo presidente). Tale Commissione (criticata dall’AIED, perché all’inizio paradossalmente composta tutta da uomini), dopo alcuni anni di lavoro, ha redatto un “rapporto” rimasto pressoché sconosciuto e completamente inutilizzato.
  • Campagne pubblicitarie di sensibilizzazione alla contraccezione e di prevenzione dell’aborto (1989 – 1990 – 1991 – 1992)
  • Campagna per la prevenzione e la cura dell’osteoporosi
  • Campagna sociale per la prevenzione oncologica: “Le domeniche della prevenzione”
  • Partecipazione al “Programma educativo sulla salute del seno in Italia”, Roma febbraio 2000

Attività Consultoriali


Non possiamo, ovviamente, riportare qui i dati riguardanti i vari servizi offerti dalle Sezioni AIED.
Per rimanere in sintonia con il contenuto della presente pubblicazione, che vuole offrire soltanto un quadro generale e sommario delle diverse attività dell’AIED, facciamo presente che attraverso i  suoi molteplici servizi I’AIED raggiunge complessivamente, ogni anno, circa 150.000 utenti (di cui il 75% circa sono donne e il 25% circa uomini).